Ostiglia

Arginino Piccolo

di Luisa Bellini

Periodo di disponibilità delle attività 
didattiche: per le scolaresche, dal 15 marzo al 30 giugno e dal 10 settembre al 30 ottobre. 
• Come si arriva 
in auto: a 30 km dall’uscita autostradale (A22) di Mantova Nord, in direzione Ostiglia e a 45 km. da quella di Verona Sud (A4), in direzione Modena. 
In treno: a 2 km dalla stazione ferroviaria di Ostiglia. 
In autobus: a 1 km a piedi dalla fermata all’inizio della via. 


Attestata già in atti notarili del 1780, questa corte fu chiamata “Arginino Piccolo” per la presenza del piccolo argine che un tempo 
conduceva alla proprietà e che la distingueva da un altro fondo poco distante, chiamato per l’appunto“Arginino Grande”. 
Su una superficie di circa 25 ettari, in gran parte ad orientamento colturale foraggero e frutticolo, sono allevati nel loro habitat vari animali: volatili e palmipedi nello stagno, pecore, maiali, mucche, asini e cani nella fattoria e cavalli nelle scuderie. Per incrementare la biodiversità, distrutta dalle moderne colture intensive, sono sorti gli impianti delle siepi e dei gelsi, l’orto biologico e quello delle piante officinali, il frutteto antico e l’arnia.

ATTIVITÀ DIDATTICHE 
• Che senso ha il cibo? (proposta per la scuola secondaria di primo e secondo grado) 
In una società in cui il rapporto tra l’uomo e il cibo sta divenendo via via sempre più difficile, in cui si è persa la percezione dell’origine degli alimenti e delle loro vere sembianze naturali, sono state ideate delle attività di laboratorio, che consentano di recuperare con esso un rapporto ludico, piacevole e sano. Condotte in classe o presso l’azienda, esse s’ispireranno al principio dell’“Imparare facendo”, con il quale sarà possibile ampliare la conoscenza sul mondo del cibo, determinando la nascita d’emozioni fino ad ora sconosciute. Il tutto avverrà attraverso tecniche di brain storming, laboratori sensoriali, test di degustazione, visita alla fattoria biologica Arginino Piccolo con interviste a persone qualificate e prove manuali in campo. 

• Fibre tessili (proposta per il secondo ciclo della scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado) 
Per capire qual è l’origine dei tessuti che s’indossano quotidianamente, i ragazzi si addentreranno nella storia delle fibre tessili 
e delle loro tecniche di trasformazione. Scopriranno che la lana si ottiene dal manto delle pecore e che si possono trasformare 
in fibra e filare anche i fusti di alcune piante come il lino e la canapa, oltre ad un particolare filamento prodotto dai bachi, dal quale si 
ottengono stoffe resistenti e preziose. 
• La vita nella fattoria (proposta per il primo ciclo della scuola primaria) 
Visitando gli ambienti della fattoria, i ragazzi conosceranno le persone e gli animali che vi abitano, oltre ai numerosi processi produttivi 
con cui sono trasformate le materie prime. Sarà quindi possibile accennare al concetto di “ecosistema”, ovvero di ambiente costituito 
dalle relazioni tra luoghi diversi e persone che vi operano nel rispetto della natura. Oltre a questo, sarà affrontato il discorso sui rifiuti e 
sarà possibile effettuare un giro nel tondino, su cavalli da scuola, tenuti alla lunghina, da operatori patentati FITEETREC.ANTE.

Inoltre: 
• Vivere la natura (proposta per il secondo ciclo della scuola primaria). 
• Dal cavallo al trattore (proposta per il secondo ciclo della scuola primaria). 
• La storia di Gocciolina (proposta per la scuola dell’infanzia). 
• Dal seme al pane (proposta per la scuola dell’infanzia). 
• I nonni insegnano (proposta per il primo ciclo della scuola primaria). 
• Giochiamo con il bosco (proposta per il secondo ciclo della scuola primaria). 
• Viaggi d’istruzione di 3-4 giorni (proposta per i ragazzi della classe V della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado). 
• Il bosco e l’economia 

• Dal grano e dal fiore 
• Seguendo il grande fiume 
• In viaggio sui Lessini 
NOTE 
I locali sono tutti accessibili ai disabili. 
L’azienda organizza vacanze estive per ragazzini (massimo 10 persone) e week-end per le famiglie, che possono scegliere tra varie attività, quali la visita naturalistica con i carri alle golene del Po, alla Riserva del “Busatello” o all’Isola Boschina; la trasformazione del 
grano e panificazione; la lavorazione del salice da vimini per la creazione di cestini; l’approccio alla tessitura.

contatti
Arginino Piccolo di Luisa Bellini
Via Arginino Piccolo, 9
46035 MN
Agriturismo Mantova 3384291100
Agriturismo Mantova [email protected]
tariffe

Mezza giornata: € 6,00. Giornata completa da un minimo di € 7,50 per gli alunni della scuola dell’infanzia, fino ad un massimo di €11,50 per gli studenti della scuola secondaria di primo grado.