La terra prende, la terra dà

Mercati contadini solidali dopo il terremoto del 2012

La terra prende, la terra d

In occasione del primo anniversario del terremoto che ha segnato profondamente l’Oltrepò mantovano, riprendono i mercati contadini solidali, promossi dal Consorzio agrituristico.
Nella giornata di sabato 25 maggio, i produttori dell’Oltrepò mantovano potranno partecipare ai  mercati contadini di Padova (Mercato di via Albinate) e di Parma (mercato di piazzetta Imbriani), presentando i prodotti della migliore tradizione gastronomica contadina ovvero salami contadini, Parmigiano-Reggiano, mostarde, lambrusco e prodotti stagionali delle nostre campagne. Positiva l’attenzione dei media locali che hanno colto l’importanza di queste iniziative.
Nelle prossime settimane sono in programma, inoltre, iniziative in collaborazione con il mercato contadino di Ferrara e a Bressanone
I mercati contadini solidali sono uno strumento per far conoscere i prodotti di fattoria e le risorse di turismo rurale delle nostre campagne e un’occasione di incontro con i tanti mantovani che sono emigrati in cerca di lavoro negli anni ‘60 o con i loro discendenti. L’incontro con questi mantovani extra muros è sempre carico di emozioni e di racconti di vita e costituisce un’opportunità per promuovere i prodotti tipici mantovani.
Nel contempo, il mercato contadino di Mantova, sul Lungorio, in occasione della festa interregionale ANP CIA, che si svolgerà a Mantova in questo fine settimana, ospiterà alcuni produttori provenienti dalle regioni del Nord Italia ed in particolare dall’Emilia e dal Piemonte, che porteranno i loro prodotti tipici, ampliando la scelta dei prodotti posti in vendita ed offrendo un motivo in più per visitare il mercato. Nel frattempo prosegue la sperimentazione di nuove forme di vendita diretta per costruire nuove opportunità economiche e nuove occasioni di incontro tra produttori e consumatori.
Nella giornata di domenica 26 maggio, dalle 9 alle 18, presso l’azienda agricola Jenny Green di Antonella Ziliani, a Piadena, in via Castello, n° 25, per tutto il giorno si terrà un mercato contadino in fattoria a cui parteciperanno aziende agricole dell’Oltrepò mantovano e aziende agricole cremonesi.
Sarà questa anche un’occasione per visitare l’azienda vivaistica che per prima ha introdotto la coltivazione e la trasformazione della lavanda nella nostra zona.
Le tante iniziative programmate nei prossimi giorni ripropongono la voglia di tanti agricoltori di non arrendersi alle calamità naturali e alla crisi economica e cadono proprio nei giorni in cui la Commissione Europea ha riconosciuto la specificità dei prodotti di fattoria, preparati da agricoltori che utilizzano prevalentemente materie prime aziendali e che si occupano direttamente della vendita, in un rapporto continuo tra produttore e consumatore.
L’azione del Consorzio per il rilancio del turismo rurale nell’Oltrepò mantovano continua con l’organizzazione della manifestazione “La strada dell’arte” che si svilupperà in alcuni agriturismi   dell’Oltrepò mantovano, fra cui Corte Valle San Martino, Le Calandre, Ponte dei tedeschi, con la predisposizione di guide di cicloturismo in varie lingue, la creazione di un nuovo museo rurale a Sermide dedicato alla cipolla presso l’agriturismo Corte Gardinala e con  la pubblicazione di un ampio servizio sui prodotti e le risorse di turismo rurale dell’Oltrepò mantovano, sul prossimo numero del mensile “Vita in Campagna”, rivista leader in Italia per quanto riguarda il turismo rurale. L’agricoltura multifunzionale può svolgere un grande ruolo nella ripresa dell’Oltrepò mantovano.

Manifestazioni